SGRL’Apostola infermiera vuole essere il sorriso che accoglie, la parola che porta pace e speranza, il braccio che benedice e sana, il cuore che ama senza mettere condizione. 

 Un servizio segnato dall’amore:

- negli Ospedali
- nelle Cliniche
- nelle Scuole per infermieri
- nell'Assistenza pastorale degli infermi e dei loro familiari
- nell'Educazione alla salute e nei dispensari.

 

 

 

 

 

 

 

In questa missione l’Apostola deve adoperarsi per la dignità umana, soprattutto dinanzi alle minacce dell’aborto, dell’eutanasia, della strumentalizzazione terapeutica e qualificarsi per rispondere alle esigenze delle nuove povertà, presenti nel territorio, che fanno riferimento al suo ambito di lavoro (drogati, malati terminali e malati di AIDS, portatori di handicap, ecc.) (cfr Doc XIII C.G, n. 100).